CARTELLONE


ANGELO MARIA RIPELLINO
DI POETA IN POETA
ANGELO MARIA RIPELLINO
7 dicembre 2018, ore 18.00 - Teatro Bertolt Brecht, Formia

Il collettivo teatrale Bertolt Brecht organizza per venerdì 7 dicembre, alle ore 18.00, presso la sede del laboratorio-teatro sita nel quartiere Mola di Formia, un incontro dal titolo Lo splendido violino verde: 40 anni dalla scomparsa di Angelo Maria Ripellino, un omaggio allo slavista e poeta A. M. Ripellino condotto da Pasquale Gionta, cultore di lingue e letterature straniere, con interventi musicali del giovane maestro Paolo Zamuner, conosciuto e apprezzato pianista e concertista, con un inserto multimediale realizzato dall'esperto informatico Luigi Pinelli, e letture a cura di Salvatore Bartolomeo, Pasquale Gionta, Pompeo Perrone, Serina Stamegna, Maurizio Stammati.
L'appuntamento è inserito nella rassegna Di poeta in poeta, nell'ambito del progetto Officine Culturali della Regione Lazio e del riconoscimento del Mibact. [Prosegui la lettura del comunicato stampa cliccando qui].


SENZA SIPARIO
CUTTUNI E LAME'
9 dicembre 2018, ore 18.00 - Teatro Bertolt Brecht, Formia

Sold out di abbonamenti per la stagione numero 14 di Senza Sipario promossa dal Teatro Bertolt Brecht in collaborazione con l'Atcl (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio) all'interno del progetto 'Officine Culturali' della Regione Lazio e del riconoscimento del Mibact.
CUTTUNI E LAME'
Una grande apertura in musica domenica 9 dicembre alle 18 nella sede del collettivo formiano con Cuttuni e Lamè di Eleonora Bordonaro con il polistrumentista Puccio Castrogiovanni. L'ironia, la leggerezza, la spiritualità, la determinazione e la furbizia, in un racconto musicale che incrocia i cantastorie, la melodia e i suoni contemporanei. Il suono antico della lingua siciliana e del marranzano condurranno il pubblico attraverso i brani del disco omonimo prodotto da Finisterre che raccoglie una selezione di poesie popolari dell'800 e composizioni originali, a formare il mosaico dell'universo femminile. Si alternano figure arcaiche e stereotipi: l'amante devota, la viziata, Maria in cerca del figlio, l'artista, l'eroina, la scaltra, la finta debole, la rovina del mondo e la colonna solida della società. Intrecci bizarri, stravaganti, giocosi e divertenti dietro i quali si nasconde una ricerca storica, letteraria e musicale nelle tradizioni siciliane. E un linguaggio ricco di storia e suggestioni, ricercato e rappresentativo, sfacciato e raffinatissimo che include un omaggio al misterioso idioma Gallo-Italico di San Fratello, in provincia di Messina. Si tratta del Lombardo di Sicilia, fusione di lombardo, piemontese, ligure e provenzale. Dialetti del nord che, uniti, risuonano ancora in Sicilia a più di mille anni dall'arrivo nell'isola dei primi coloni al tempo dei Normanni. [Prosegui la lettura del comunicato stampa cliccando qui].



Laura Kibel
10 E LODE, IL TEATRO PER LE SCUOLE
A PIEDE LIBERO
6 dicembre 2018 - Teatro Ariston, Gaeta

Saranno oltre 600 i bambini delle scuole primarie di Gaeta, Terracina, Scauri, Castelforte, Castelnuovo Parano che parteciperanno domani alla grande apertura della XV stagione '10 e lode - Il teatro per le scuole', promossa dal Teatro Ariston di Gaeta e dal Teatro Bertolt Brecht di Formia all'interno del progetto 'Officine culturali' della Regione Lazio e del Mibact per la direzione artistica di Maurizio Stammati.
Un eccezionale evento di apertura in occasione del Natale con Laura Kibel e il suo A piede libero. Da 23 anni sulla scena mondiale, Laura Kibel rappresenta il suo Teatro dei Piedi davanti a spettatori di tutte le età e culture grazie ad un linguaggio universale e sorprendente. I protagonisti delle sue brevi storie senza parole sono le parti del suo corpo. Piedi, mani, ginocchia che l'artista veste e trasforma a vista, in personaggi pieni di umanità e ironia. Questo nuovo spettacolo, presentato con successo al Festival di Charleville-Mezieres 2011, è ricco di citazioni di culture diverse, di paesi anche molto lontani. Segno che la lunga tourné:e del Teatro dei Piedi in tutto il mondo, non solo ha portato lo charme del Made in Italy, ma ha anche raccolto idee e spunti, trasformandoli in stimoli di divertimento e riflessione. Si ritrovano i temi sociali importanti (femminismo, pace, rispetto del diverso, ecologia) contaminati da sapori e colori esotici. Che cosa ci salverà da ingiustizia, stupidità umana, avidità? A questa preoccupazione globale, Laura Kibel risponde con l'Arte, quella che passa dal cuore. A dispetto delle apparenze, è questo il muscolo indispensabile per fare il teatro con i piedi. La straordinaria tecnica di animazione, i colori, le musiche lasciano un'emozione indelebile.


PRESENTATE LE STAGIONI 2018/19 DEL TEATRO BERTOLT BRECHT

PRESENTATE LE STAGIONI 2018/19

Cinque rassegne da novembre ad aprile, 28 spettacoli teatrali, due progetti internazionali, cinque festival estivi: questi i numeri del cartellone 2018/19 del Teatro Bertolt Brecht di
PRESENTATE LE STAGIONI 2018/19
Formia presentato in un incontro pubblico nella sede del collettivo formiamo a cui hanno partecipato anche l'assessore alla cultura del Comune di Formia Carmina Trillino, del comune di Minturno Mimma Nuzzo, l'assessore alla pubblica istruzione del Comune di Gaeta Lucia Maltempo.

Un cartellone che porta il logo della Regione Lazio grazie al progetto Officine Culturali e al Ministero per i beni e le attività culturali che ha riconosciuto anche per questo triennio il Teatro Bertolt Brecht per il teatro di immagine e di figura. [Prosegui la lettura del comunicato stampa cliccando qui].


10 e Lode 2018/2019

RITORNO IN GHANA




06.12.2018 - SENZA SIPARIO - CUTTUNI E LAME'

04.12.2018 - DI POETA IN POETA - ANGELO MARIA RIPELLINO

13.11.2018 - AL VIA FAMIGLIE A TEATRO - LA CICALA E LA FORMICA

03.11.2018 - PRESENTATE LE STAGIONI 2018/19 DEL TEATRO BERTOLT BRECHT

03.10.2018 - IL TEATRO BERTOLT BRECHT DI RITORNO DAL GHANA

14.08.2018 - AL VIA IL FESTIVAL DEI TEATRI D'ARTE MEDITERRANEI -16/19 AGOSTO

06.08.2018 - FESTIVAL DEI TEATRI D'ARTE MEDITERRANEI XIV EDIZIONE -16/19 AGOSTO

31.07.2018 - RICONFERMATO IL RICONOSCIMENTO DEL MIBACT AL TEATRO BERTOLT BRECHT DI FORMIA