CARTELLONE


DI POETA IN POETA
Il sogno è: l'ultima notizia che possiedo di te...
Lettere di Franz Kafka a Milena Jesenskà
14 dicembre ore 18:00 - Sala Iqbal Masih
via Vitruvio 342, Formia

Sabato 14 dicembre 2019, alle ore 18:00 nella Sala Iqbal Masih, ex Sala del Carmine, in via Vitruvio, 342, a Formia, con ingresso libero, si svolgerà il primo incontro della rassegna Di poeta in poeta promossa dal Teatro Bertolt Brecht all'interno del progetto 'Officine Culturali' della Regione Lazio e del riconoscimento del Mibact.
Lettere di Franz Kafka a Milena Jesenskà

Primo appuntamento dedicato all'epistolario di Franz Kafka a Milena Jesenskà, a cura di Pasquale Gionta, con la direzione artistica di Maurizio Stammati, letture di Salvatore Bartolomeo, Antonella Spirito, Serina Stamegna e Maurizio Stammati, e con l'accompagnamento pianistico di Luigi Pecchia.
'Un fuoco vivo come non ne ho mai visti': così è per Franz Kafka (1883-1924) la giovane traduttrice ceca Milena Jesenskà Pollak (1896-1944), conosciuta e amata sul finire della vita. A lei Kafka comincia a scrivere nell'aprile del 1920, sul balcone della pensione Ottoburg di Merano, dove si era recato per un soggiorno di cura. Donna generosa, sino all'eccesso, in amore e in amicizia, valori che anteponeva a tutto, donna coraggiosa e ribelle, capace di scelte che la condurranno fino alla morte in un campo di sterminio nazista, Milena diventa per Kafka poesia pura, musa ispiratrice nella ricerca di una solitudine per scrivere. Nessun'altra donna nella vita di Kafka riuscì a scandagliare tanto in profondità l'animo di un uomo costretto all'ascesi non per vocazione o come scelta eroica, ma per l'incapacità di scendere a compromessi.
Le Lettere a Milena sono la cronistoria di un amore complesso, intenso e già destinato a finire ancora prima di iniziare, un amore impossibile per un uomo che se ne serviva come un coltello per frugare dentro sé: stesso. La loro relazione è testimoniata da questa inquieta e struggente corrispondenza, una testimonianza tra le più rifulgenti della letteratura europea. Un incontro tra mondi diversi sullo sfondo dell'epoca ebraico-occidentale di cui Kafka è l'estremo rappresentante. Un itinerario ai limiti della parola e del dicibile, senza approdi definitivi perché, scrive Kafka a Milena, 'siamo in ogni caso in viaggio, più che partire non si può'.


FAMIGLIA A TEATRO
CAPPUCCETTO ROSSO
15 dicembre ore 20:30 - Sala Iqbal Masih
via Vitruvio 342, Formia

Sabato 7 dicembre alle ore 20:30 nella Sala Iqbal Masih (via Vitruvio, 342) si apre la nuova stagione ad abbonamento Terzo appuntamento della stagione Famiglie a teatro promossa dal Teatro Bertolt Brecht all'interno del progetto 'Officine culturali" della Regione Lazio e del riconoscimento del MIBACT.
Cappuccetto Rosso
Il 15 dicembre alle ore 17:00 presso la Sala Iqbal Masih (Via Vitruvio, 342) a Formia arriva Cappuccetto Rosso, una delle favole della tradizione più note e amate nel riadattamento della compagnia I Guardiani dell'Oca Abruzzo Tucur Teatro particolarmente dedita alla proposta di fiabe classiche al pubblico più giovane.
Cappuccetto Rosso è tra le fiabe più conosciute e raccontate ai bambini, che vanta una lunga serie di versioni, tra le più conosciute e lette sono sicuramente quelle di Charles Perrault e dei Fratelli Grimm. La particolare messa in scena della Compagnia dei Guardiani dell'Oca è ricca di musica e le battute in versi aumenteranno il ritmo dello spettacolo, in scena Tiziano Feola e Zenone Benedetto, che ne cura anche la regia, e una serie di simpatici pupazzi.
'Molto tempo fa, in una casetta vicino ad un boschetto fitto e cupo, abitava una piccola bambina, il cui nome era... Nessuno lo ricorda più! Una cosa era certa, tutti in paese le volevano un gran bene, ed ogni volta che la incontravano la salutavano così: Ciao Cappuccetto! Si, la chiamavano proprio così: Cappuccetto Rosso, per via del colore del mantello e del cappuccio che la nonna le aveva regalato. Era così contenta del dono ricevuto, che promise alla nonna di farle visita ogni giorno; anche se questo significava attraversare il bosco da sola con tutti i pericoli che si potevano correre. Una mattina, uscendo di casa con il cestino delle provviste che le aveva preparato la mamma, incontrò... Accidenti!!? Un lupo!...', racconta la favola e lo spettacolo che rimette in scena la bambina dal mantello rosso tra attori, pupazzi e teatro di figura.

Prenotazioni al 327 3587181


Di poeta in poeta 14 dicembre 2019


Senza Sipario 2019/20


PRESENTATA LA STAGIONE 2019/20 DEL TEATRO BERTOLT BRECHT

Sette rassegne da novembre ad aprile, tre progetti internazionali, cinque festival estivi, cinque comuni, un nuovo spazio: questi i numeri del cartellone 2019/20 del Teatro Bertolt Brecht di Formia presentato in un incontro pubblico nella nuova sala Iqbal Masih in via Vitruvio 342 a cui hanno partecipato anche l'assessore alla pubblica istruzione del Comune di Gaeta Lucia Maltempo e Luca Fornari, amministratore delegato dell'ATCL Lazio.
Un cartellone che porta il logo della Regione Lazio grazie al progetto 'Officine Culturali' e del Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo che ha riconosciuto anche per questo triennio il Teatro Bertolt Brecht come teatro di rilevanza nazionale di immagine e di figura.
Sala culturale Iqbal Masih

LA NUOVA SALA IQBAL MASIH. Cinque delle sette stagioni presentate si terranno nel nuovo spazio affidato dalla parrocchia Madonna del Carmine al collettivo formiano. Costruita insieme alla chiesa negli anni '70, la sala, è nei ricordi e nella memoria di tanti come ex cinema e luogo di ritrovo culturale. Lo spazio era utilizzato dai giovani e dai ragazzi addirittura come campo da calcio o da pallavolo, poi aperto al pubblico come sala di proiezione cinematografica per adulti e per bambini, come teatro per le allora emergenti compagnie teatrali fino al 1985. Dal 1985 al 2004 lo spazio è stato poi utilizzato dalla comunità per proprie iniziative, conferenze e piccoli eventi promossi dalla stessa parrocchia. Nel 2008 con l'arrivo del nuovo parroco don Gianluigi Valente, che ha sostituito lo storico don Vittorio Valerio, è iniziata la pulizia della sala dei pannelli e delle sedie ormai logorate dal tempo. Lavoro proseguito da don Carlo Lembo che ha iniziato i primi importanti lavori di ristrutturazione come lo scivolo e le porte antipanico. E' nato così uno spazio culturale di teatro, musica, arti visive. È nato uno spazio dedicato all'infanzia, all'adolescenza, ai giovani, alle famiglie. E' nato a Formia una spazio per tutti intitolato ad Iqbal Masih, il bambino pakistano che ha lottato per i diritti dell'infanzia. Lo spazio sarà dedicato, in particolare, alla formazione delle nuove generazioni attraverso le discipline dell'arte. che si apre alla disponibilità delle scuole per le loro attività che vuole diventare un punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale del teatro di figura e per ragazzi. Al momento lo spazio verrà aperto per 99 posti con la possibilità di arrivare a 200/240 posti con alcuni lavori di adeguamento, in particolare l'impianto di areazione e ricambio dell'aria. E' stata aperta una raccolta fondi per sostenere la nuova Sala Iqbal Masih (20 euro per una poltrona, 50 euro per un faro, 100 euro per un mq di pavimento, 200 euro per un m3 di riscaldamento) che è possibile versare al conto corrente bancario intestato a Associazione Culturale Collettivo Teatrale Bertolt Brecht - Iban IT61 M 05296 73980 CC0070016945 con la causale Sala culturale Iqbal Masih. Il 17 novembre alle ore 16:30 è in programma l'intitolazione ufficiale della Sala.
Sala culturale Iqbal Masih

LA STAGIONE AD ABBONAMENTO. Dal 7 dicembre al via Senza Sipario, la stagione ad abbonamento promossa in collaborazione con l'A.T.C.L. (Associazione Teatrale fra i comuni del Lazio) con sette spettacoli in cartellone più due 'fuori abbonamento' che porta di nuovo a Formia il teatro d'attore e d'autore con interpreti d'eccezione. Quest'anno grandi nomi come Giobbe Covatta, Moni Ovadia e la Nuova Compagnia di Canto Popolare in cartellone insieme a bei ritorni come Sergio Vespertino, i Pezzi di Nerd, Pierluigi Tortora, Paolo Cresta e novità come Antonio Pandolfo.

LE STAGIONI DI TEATRO RAGAZZI. Dal 16 novembre per la prima volta si inaugura a Fondi, grazie al patrocinio del Comune, la stagione di teatro per ragazzi Tutti a teatro presso l'auditorium Sergio Preti (ex auditorium San Domenico).Cinque appuntamenti per i più piccoli. Dal 17 novembre, invece, ricomincia Famiglie a teatro, la stagione di Formia quest'anno presso la nuova Sala Iqbal Masih. A domeniche alterne da novembre a marzo, con otto spettacoli in cartellone tra le fiabe più belle, i classici rivisti per i ragazzi e nuove storie narrate da compagnie italiane professioniste nazionali. Quest'anno due le stagioni di teatro per le scuole: 10 e lode al Teatri Ariston di Gaeta e Teatro a quadretti alla Sala Iqbal per le scuole di Formia.

LETTERATURA E CINEMA. E ancora i quattro appuntamenti dedicati al cinema con Parole oltre lo schermo nella sua nuova formula di spettacolo/conferenza a partire da gennaio e tre di poesia Di poeta in poeta a cura del prof. Pasquale Gionta in partenza il 14 dicembre con Franz Kafka.

I PROGETTI INTERNAZIONALI. Tre saranno i progetti internazionali che vedranno il Brecht nel 2019 in Tunisia per la partecipazione al Festival internazionale del teatro per l'infanzia di Tunisi e nel 2020 in Kenya per 'Teatri Senza Frontiere' con la rete italiana di teatro per ragazzi UTOPIA e a dicembre 2020 in Patagonia.

I FESTIVAL. Sempre in estate riconfermati i festival nazionali di teatro per ragazzi: il 'Cancello delle favole' a Formia, 'Palcoscenici di sabbia' a Gaeta, 'Tutti giù dal palco' a Scauri, 'Itrinfavola' di Itri e il Festival dei Teatri d'Arte Mediterranei.
Sala culturale Iqbal Masih

LE DICHIARAZIONI. 'Come circuito regionale pensiamo che sia un elemento fondamentale sostenere le realtà che nei territori fanno spettacolo dal vivo, non solo portare nei comuni del Lazio più o meno grandi gli spettacoli ma stare vicino alle strutture che lavorano su quel territorio, fare rete, metterle insieme. Qui a Formia abbiamo la fortuna di avere il Teatro Bertolt Brecht che sul territorio locale e regionale riesce ad avere una struttura che ha un ruolo. Sono qui a testimonianza di questo, per apprezzare questo nuovo luogo e tutti i vostri sforzi', ha affermato Luca Fornari, amministratore delegato dell'ATCL.

'Grazie alla comunità del Carmine, grazie a quanti hanno creduto e credono all'attività del Brecht siamo a riaprire e ridonare alla città uno spazio e un messaggio importante: si può fare. E' questo quello che vogliamo dire ai ragazzi e ai bambini: i sogni si possono realizzare. Quando questa estate abbiamo saputo dell'abbattimento della scuola, abbiamo temuto di dover chiudere, abbiamo pensato che come ogni storia anche quella del Brecht doveva finire. Tanti si sono stati vicini, tante anche le offerte dei comuni vicini, poi abbiamo incrociato lo sguardo di don Carlo che ha avuto il coraggio di darci fiducia. Ricominciamo di nuovo, questo vuole essere uno spazio aperto a tutti che abbia come segno l'infanzia e l'adolescenza. Quest'anno un cartellone completo, ricco, in diverse città del golfo, una bellissima stagione teatrale in questo spazio e ringrazio l'ATCL che ha permesso di costruire una stagione ad abbonamento di altissima qualità, venite, vi aspettiamo, ha affermato Maurizio Stammati, direttore artistico del Teatro Bertolt Brecht.

'Sono qui perché credo fermamente nell'ottica comprensoriale, lavoriamo da anni con il Brecht sia nelle scuole sia grazie al festival estivo di teatro per ragazzi Palcoscenici di sabbia che anche quest'anno è andato benissimo e continueremo a sostenere queste attività perché da insegnante posso confermare che il teatro fa bene, ha affermato Lucia Maltempo, assessore alla pubblica istruzione del Comune di Gaeta.
.

LA NUOVA SALA IQBAL MASIH
PARTITA LA RACCOLTA FONDI PER L'EX SALA DEL CARMINE A FORMIA

1 novembre ore 20:30 cena spettacolo - 17 novembre ore 16:30 l'intitolazione

È partita la raccolta fondi per uno storico ma nuovo e funzionale spazio culturale al centro della città di Formia, la sala culturale Iqbal Masih in via Vitruvio 342. La sala, che nasce sotto la parrocchia Madonna del Carmine, è nei ricordi e nella memoria di tanti come ex cinema e luogo di ritrovo culturale. [continua qui la lettura del comunicato].

Sala culturale Iqbal Masih

È NATO!

È nato uno spazio culturale di teatro, musica, arti visive.
È nato uno spazio dedicato all'infanzia, all'adolescenza, ai giovani, alle famiglie.
È nato a Formia una spazio per tutti: la Sala Culturale Iqbal Masih.
È nato a Formia presso la sala della parrocchia Madonna del Carmine il progetto di uno spazio culturale, teatrale e musicale principalmente dedicato all'infanzia e all'adolescenza.
È nata a Formia la Sala Culturale Iqbal Masih, il bambino pakistano che ha lottato per i diritti dell'infanzia.
È nato uno spazio che la comunità della Madonna del Carmine ha deciso di affidare al Teatro Bertolt Brecht in quanto compagnia professionale riconosciuta dal MIBAC per il teatro di figura e Officina culturale della Regione Lazio.
È nato uno spazio dedicato alla formazione delle nuove generazioni attraverso le discipline dell'arte.
È nato uno spazio che si apre alla disponibilità delle scuole per le loro attività.
È nato uno spazio che vuole diventare un punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale del teatro di figura e per ragazzi.
È nata una nuova casa della cultura.

AIUTACI a farlo crescere, riscaldarlo, migliorarlo!

20 euro per una poltrona
50 euro per un faro
100 euro per un mq di pavimento
200 euro per un m3 di riscaldamento

Puoi versare il tuo prezioso contributo sul cc bancario intestato a
Associazione Culturale Collettivo Teatrale Bertolt Brecht
Iban IT61 M 05296 73980 CC0070016945
causale: Sala culturale Iqbal Masih






Servizio di Rai 3 Toscana su Zingari lager 26-01-2019
Servizio di Rai 3 Toscana su Zingari lager 26-01-2019

132.12.2019 - FAMIGLIE A TEATRO - CAPPUCCETTO ROSSO

12.12.2019 - DI POETA IN POETA - IL SOGNO È L'ULTIMA NOTIZIA CHE POSSIEDO DI TE

04.12.2019 - SENZA SIPARIO: GIOBBE COVATTA APRE LA STAGIONE AD ABBONAMENTO DEL TEATRO BERTOLT BRECHTSENZA SIPARIO: GIOBBE COVATTA APRE LA STAGIONE AD ABBONAMENTO DEL TEATRO BERTOLT BRECHT

12.11.2019 - FAMIGLIE A TEATRO, XX EDIZIONE - CENERENTOLA IN BIANCO E NERO

05.11.2019 - PRESENTATA LA STAGIONE 2019/20 DEL TEATRO BERTOLT BRECHT

19.10.2019 - LA NUOVA SALA IQBAL MASIH - PARTITA LA RACCOLTA FONDI PER L'EX SALA DEL CARMINE A FORMIA

02.10.2019 - IL TEATRO BERTOLT BRECHT DI RITORNO DAL BRASILE

12.09.2019 - IL TEATRO BERTOLT BRECHT VOLA IN BRASILE PER TEATRI SENZA FRONTIERE

11.09.2019 - SCUOLA DI TEATRO BERTOLT BRECHT - APERTE LE ISCRIZIONI

26.08.2019 - SUCCESSO PER IL FESTIVAL DEI TEATRI D'ARTE MEDITERRANEI

23.08.2019 - IL WEEKEND DEL FESTIVAL DEI TEATRI D'ARTE MEDITERRANEI - 19-25 agosto Formia / Minturno

21.08.2019 - ENTRA NEL VIVO IL FESTIVAL DEI TEATRI D'ARTE MEDITERRANEI - 19-25 agosto Formia / Minturno

16.08.2019 - AL VIA IL FESTIVAL DEI TEATRI D'ARTE MEDITERRANEI XV EDIZIONE - 19-25 agosto Formia / Minturno

14.08.2019 - PALCOSCENICI DI SABBIA, FESTIVAL DI TEATRO PER RAGAZZI - GAETA 17-18 AGOSTO

09.08.2019 - FESTIVAL DEI TEATRI D'ARTE MEDITERRANEI - IL FLASH MOB AL BENE CONFISCATO EX MARINA DI CASTELLONE E LE LETTURE IN LUOGHI SPECIALI

03.08.2019 - FESTIVAL DEI TEATRI D'ARTE MEDITERRANEI - 19/25 AGOSTO

01.08.2019 - TUTTI GIÙ DAL PALCO - I MUSICANTI DI BREMA